François e suo fratello Jacques cominciarono a produrre vino in Argentina nel 1992. Dopo aver a lungo cercato, trovarono quello che inseguivano nell’Alta Valle Uco: una terra di una bellezza maestosa, sulle colline ai piedi delle Ande. Furono i primi a scoprire il forte potenziale esistente in queste pianure semi-desertiche per piantare delle viti: la qualità del terreno, la verginità delle terre situate in quota, il clima continentale e la presenza di sorgenti sotterranee d’acqua provenienti dalle nevi disciolte delle Ande. Analizzarono il terreno e chiesero a loro padre, André Lurton vignaiolo bordolese, di venire a confermare la loro scelta. Egli paragonò la terra a quella di Pessac Léognan, l’appelation di vino bianco bordolese, sul quale ci sono dei castelli di famiglia de La Louvière e Couhins Lurton. Da veri pionieri intrapresero una nuova avventura acquistando 200 ettari di terra vergine nel 1996.

 

Oggi molti grandi nomi di vino si sono installati nella Valle de Uco trasformandola nella “regione vinicola più nominata in Argentina e, senza alcun dubbio, nel Sud America” (Tim Atkin, Decanter Magazine). Nel 1996 grazie ad un piano di investimento mai visto prima di allora in Argentina e ancor meno a 1 ora e mezza da Mendoza, il cuore dei vigneti argentini, costruirono una cantina moderna e gli uffici. Riuscirono addirittura a coltivare per primi questa terra povera e dura lasciandola nel suo stato d’origine: il PH era perfetto e non c’era necessità di aggiungere concimi chimici. Le rese in queste condizioni sono molto basse ma di una qualità estrema.

 

LA PROPRIETA’: Il vigneto si estende nell’Alta Valle de Uco ad una altitudine di 1100 mt tra le colline ai piedi della Cordigliera delle Ande. Una cornice magica per le vigne, soprattutto quando le montagne sono ricoperte di neve. Siamo nella regione di Mendoza, a 80 km da Mendoza, nel distretto di Tunuvan, vicino alla città di Vista Flores.

 

CLIMA: Clima continentale (caldo e secco d’estate, freddo e umido inverno) con una media delle precipitazioni inferiore a 200 mm. Per evitare lo stress idrico in una zona semi-desertica quindi è utilizzata una irrigazione a goccia con acqua proveniente dalle riserve sotterranee. Una grande escursione termica tra il giorno e la notte (dai 10° ai 40° in estate); con giornate molto soleggiate ma, al calar del sole, l’altitudine fa sì che le temperature cadano enormemente, ritardando la crescita e permettendo all’acino di maturare lentamente fino al raggiungimento del livello ottimale. Il rischio della gelata è costante, per questo motivo le vigne sono protette da reti a tenuta termica.

 

SUOLO: E’ un misto di sabbia. Scisti granitici, depositi alluvionali e pietraie abbastanza povere ma ben drenate per produrre uve di alta qualità.

 

VIGNETO: 136 ettari di vigneti piantati alla fine degli anni ’90 con una età media di 15 anni di Malbec, Cabernet Sauvignon e in maggior parte Pinot Grigio. La densità è di 4500 piedi per ettaro e la vigna è tagliata corta per assicurare una bassa resa per piede.

 

PRODOTTI PRINCIPALI

SCHEDE TECNICHE

SCHEDE TECNICHE.pdf
Documento Adobe Acrobat 2.0 MB

NOVITA'