Fin dal 1850 i Millet si stabilirono a Bué e cominciarono a piantare nei nobili terreni i primi vitigni di Sauvignon e Pinot Nero. Dal 1936 vennero riconosciuti come “Appelation d’Origine Contrôlée (AOC) “. La ricerca della qualità attraverso le innovazioni tecniche e la cura delicata e regolare resero il terroir fine e produttivo di vini superiori. Ora, la quinta generazione coltiva una superficie di 21 ettari di cui il 75% a Sauvignon (Sancerre Blanc) suddivisa in due terroir distinti: “Les Caillottes”  che rappresentano la parte più grande del domaine, calcarei, molto pietrosi con tassi di argilla trascurabili e “Les Terres Blanches” così chiamati per il colore del pietrisco che li ricopre, di natura arigllo-calcarea.

PRODOTTI PRINCIPALI

SCHEDE TECNICHE

SCHEDE TECNICHE FRANCOIS MILLET.pdf
Documento Adobe Acrobat 790.9 KB

PREVENDITA ONLINE

NOVITA'